La mano scarlatta, Cassandra Clare - Review Party -

martedì 2 luglio 2019
Shadowhunters La mano scarlatta
Autore: Cassandra Clare & Wesley Chu

Editore: Mondadori

Pagine: 234

Trama:
Ultimamente abbiamo combattuto una grande guerra che ha evitato la catastrofe a tutto il genere umano. Alec ha perduto suo fratello e io il mio amico, e tutti e due abbiamo veramente bisogno di staccare. Voglio fare qualcosa di carino per lui, e insieme a lui. Voglio prendere le distanze dal casino che sono le nostre esistenze e capire se riusciamo a trovare un modo per stare davvero insieme.” Tutto ciò che desiderava Magnus Bane era una vacanza. Un sontuoso e romantico viaggio per tutta Europa insieme ad Alec Lightwood, lo Shadowhunter che, contro ogni previsione, è diventato finalmente il suo compagno. All’affascinante ed enigmatico stregone non sembra di chiedere poi molto. Ma a pochi giorni dal loro arrivo a Parigi, la coppia viene raggiunta da una vecchia amica che porta loro notizie inquietanti. A quanto pare un culto demoniaco chiamato La Mano Scarlatta sta seminando il caos in tutto il mondo. Un culto che, da quel che si dice in giro, è stato Magnus stesso a fondare, tantissimi anni prima, per scherzo. Ora però ha un nuovo leader, che l’ha trasformato completamente e che sta compiendo una massiccia opera di reclutamento. A questo punto, Magnus e Alec sono costretti a scapicollarsi da una parte all’altra dell’Europa per scovare La Mano Scarlatta e il suo capo, sfuggente a dir poco, prima che possano causare ulteriori, e irreparabili, danni. Via via che la loro ricerca di risposte diventerà sempre più pressante, saranno costretti a fidarsi l’uno dell’altro più di quanto non abbiano mai fatto prima, anche se ciò significherà rivelare i loro segreti più nascosti. Un nuovo sguardo sul multiforme e straordinario mondo Shadowhunters con protagonista uno dei personaggi più amati.

Recensione:

Lo stregone Magnus Bane e il suo compagno shadowhunter Alec sono in vacanza a Parigi. È la fase iniziale di una relazione, quella in cui tutto è rose e fiori, e i due vorrebbero solo godersi dei giorni di pace ed armonia. Ma è subito ora di tornare a combattere: un misterioso culto chiamato " La mano scarlatta" sta seminando morte e distruzione, e gira voce che il fondatore...sia Magnus! 

Lo stregone dovrà dar fondo a tutte le sue energie e a tutti i suoi poteri per capire chi si nasconde dietro culto, nato molti anni prima per uno scherzo di Magnus. Ma cosa succederebbe se Alec scoprisse che i membri del culto adorano Asmodeo, Demone superiore che in realtà è una persona a lui vicina?
Ti ho salvato.Mi hai scelto. ti ho forgiato in quel fuoco. Sono tornato per te come ti ho detto che avrei fatto. In tutti i mondi, non c'è nessuno che ti accetterà e ti comprenderà. Ci sono soltanto io. Tutto ciò che potresti mai essere mi appartiene".
Non vi racconto altro e passo ad analizzare un po' meglio alcuni dettagli. Partiamo da Magnus Bane: è un personaggio che io adoro, forse uno dei più interessanti della saga degli Shadowhunters. È innamorato, ricambiato, dello shadow hunter Alec. La particolarità di questo libro è appunto la storia di questo culto demoniaco che si intreccia con un'amore lgbt

Cassandra Claire è stata molto abile nella descrizione di un rapporto di coppia omosessuale, che ha le stesse caratteristiche e problematiche di un rapporto etero: la gelosia, i piccoli segreti, il timore che l'altro ti possa abbandonare

La narrazione scorre veloce, molto più di altri libri della saga. Il lettore è portato a divorare letteralmente la storia, per capire cosa sia il culto di Asmodeo e perché sia stato originariamente creato da Magnus che ha addirittura perso dei ricordi! Magnus affronta questo viaggio in compagnia di Alec, l'imperscrutabile Shadowhunter che in realtà è solo un ragazzo terribilmente innamorato, forse un po' timoroso di non essere all'altezza del suo compagno. Storia avvincente e adatta ad ogni tipo di pubblico, soprattutto a chi pensa che l'amore non abbia sesso ne colore.
Commenta il post
Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.