Angeli e Alchimia, Barbara De Maestri - Recensione -

mercoledì 26 febbraio 2020


Angeli e Alchimia 

Barbara De Maestri
Prezzo: 9,50€
Pagine: 217


Trama: “Siamo onesti! Chi non vorrebbe lasciare una traccia del suo passaggio su questa Terra?” Forse nessuno, tantomeno quegli uomini tenaci che siano riusciti a penetrare i segreti più potenti e pericolosi che gli antichi Sapienti avevano celato al mondo, a ragion veduta, col potere dei simboli e dell’Alchimia. E certamente non il prof. Balthasar Hopp, il solo ad aver decifrato un raro manoscritto di Ermete che rivela come riscrivere la storia dell’umanità e cambiare i destini del mondo! Determinato a perseguire il suo disegno, coinvolge cinque ragazzi con abilità straordinarie i cui destini erano già potentemente legati tra loro, in una realtà che si rivela molto diversa da quel che appare. E il viaggio ha inizio. Si stringono alleanze, nascono intrighi e doppi giochi per la conquista del potere, le amicizie si mettono alla prova e una delicata storia d’amore senza tempo travolge proprio Marcus e Estelle, decisi a stare ben distanti l’uno dall’altra. Lui ricco, altezzoso e dall’intelletto raffinato, risoluto a tenere tutti a debita distanza. Lei, di una bellezza semplice e introversa, che detesta gli snob e non ama apparire. Il cammino alchemico lungo la Linea Sacra è affascinante e insidioso, e alcuni Angeli in incognito decidono di giocare un ruolo fondamentale nell’eterna partita tra il bene e il male. Dove può arrivare la follia umana per la brama del potere? E qual è il vero potere degli esseri umani su questa Terra?

Angeli e Alchimia è un enorme calderone dove all'interno l'autrice ha inserito forse troppe storie e presa dall'entusiasmo del momento non ha saputo controllare e selezionare gli argomenti da trattare. 

Angeli e Alchimia ha del profondo potenziale, tuttavia la stessa autrice non è riuscita a coltivarlo. 
Già dalle prime pagine, nonostante Barbara De Maestri riesca ad utilizzare qualche trucco di furbizia giustificativa, il lettore si troverà a storcere il naso per via del connubio tra ambientazione italiana e nomi inglesi che sembrano stonare in quei dettagli forse troppo nostrani. 

Il mistero al centro della vicenda si svolge grazie al professore Balthasar Hopp che riesce a decifrare un manoscritto capace di generare la pietra filosofale, ma per far ciò ha bisogno di cinque ragazzi dotati di doti particolari. 
I protagonisti si troveranno ad affrontare un nemico pronto a tutto pur di esaudire i propri desideri e, ad accompagnarli come una sorta di spiriti guida, ci saranno degli esseri paragonati ad angeli

A racchiudere questo romanzo fantasy troviamo una leggera storia d'amore tra due personaggi che, tuttavia, sembra leggermente scontata visto l'età adolescenziale dei ragazzi. 

Il fattore interessante di questo romanzo è l'attenzione che l'autrice inserisce per gli argomenti trattati: si nota il frutto di tanta ricerca sia a livello alchemico, sia a livello psicologico e spirituale, ma distrutti poi inserendoli qua e là senza tracciare un filo vero e proprio conduttore di tutto

Quello che ne diviene discordante nella lettura, è la totale assenza da parte dell'autrice di raccontare una sola storia approfondita da potenza narrativa e non un continuo esaurire il potenziale in dettagli geografici e ambientali a volte troppo inutili. 

Lo stile narrativo di Barbara De Maestri è vicino al racconto orale che rende comunque piacevole la lettura invogliando il lettore a dimenticare i difetti e quel senso di amarezza che si prova arrivando all'ultima pagina. 

Angeli e Alchimia è un romanzo che può mettere in discussione, basta solo non lasciarlo andare. 

Come consiglio spassionato invito l'autrice a riprendere in mano Angeli e Alchimia e a controllarlo meglio, a non farsi travolgere dai personaggi e dalle voci nella testa.
Commenta il post
Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.