martedì 26 giugno 2018

La promessa del buio, Riccardo Bruni - Review Party -


Da oggi su Amazon è disponibile una nuova uscita di Riccardo Bruni: La promessa del buio. 
Con questo lavoro si conclude la trilogia di storie nere ambientate in quell'angolo di Toscana che è la Maremma. E dopo ‘La notte delle falene’ e ‘La stagione del biancospino’, ecco un nuovo mistero che affonda nel passato e che qualcuno dovrà dolorosamente riportare alla luce, per mantenere una vecchia promessa. 

A pubblicare il romanzo è di nuovo Amazon Publishing, che lo distribuirà sia in edizione digitale sia in edizione cartacea, acquistabili entrambe tramite i siti Amazon.


LA PROMESSA DEL BUIO

Riccardo Bruni 

Editore: Amazon Publishing
Prezzo: 4,99€ ebook, 9,99€ cartaceo 
Pagine: 234

IN USCITA OGGI 

Trama: Questa cassetta ha un lato A e un lato B: il rock e la morte 2017. Sono passati venticinque anni da quella notte di Ferragosto. Vanni sta per togliersi la vita ma prima di farlo registra una cassetta. È per il suo vecchio amico Bebo, il socio. Sul lato A c’è il rock che ascoltavano da ragazzi, sul lato B Vanni ricorda e racconta cosa avvenne nell’estate del 1992. Bebo prende la cassetta e parte verso la Maremma con la sua vecchia Ford. Ha una pistola nella tasca del giubbotto e deve mantenere un patto: “pareggiare i conti”. Mentre viaggia accompagnato dalle canzoni dei Nirvana, Metallica, Screaming Trees, ripensa alla voce dell’amico. L’energia dei loro sedici anni, la capanna nascosta sul fiume e le vacanze con i milanesi Guia e Giorgio tornano a vivere. All’improvviso, una morte violenta. Niente più tuffi dal pontile, grigliate e occhi in su a guardar le stelle: i quattro ragazzi diventarono adulti. In un continuo alternarsi tra passato e presente, la vita spensierata di un gruppo di amici si trasforma in un dramma avvolto nel mistero. E dopo venticinque anni la voce di Vanni è di nuovo con Bebo per svelare la verità.



Se ascolti la cassetta da una parte ascolterai quella musica piena di ricordi e possibilità, quella musica che ricorda l'estate e le esperienze passate, se ascolti invece la cassetta dall'altra parte, ti ricorderai di lui e capirai che è ora di mantenere quella promessa fatta, perché devi sapere cos'è che uccide.

Vanni ha deciso di morire e prima di farlo vuole raccontare la verità a quello che era il suo vecchio amico Bebo, doveva sapere cos'era davvero successo quella notte di tanti anni fa a Ferragosto e doveva mantenere quella promessa fatta da ragazzo, che poi ragazzi non si è più.

Riccardo Bruni ci porta con la promessa del buio tra un gruppo di adolescenti, in un thriller psicologico che salta tra passato e presente, tra ricordi e bisogno di vendetta. Vanni, Bebo, Guia, Giorgio, sono tutti lì tra l'odore dell'estate e il sapore della libertà di esser ragazzi. Ma cosa succede quando il tempo cambia e i quattro ragazzi diventano adulti dopo la morte? E' quella notte di Ferragosto che porta i ragazzi a cambiare e ora Bebo, dopo tanti anni, si ritrova lì adulto a dover compiere ciò che è giusto. 

La promessa del buio è una sfida più che una lettura; lo stesso autore sfida il lettore a seguire la trama che nonostante sembri facile di primo acchito, in realtà è un continuo salto temporale tra passato e presente, seguendo la corsa dei ricordi che Bebo evoca nella sua mente. I protagonisti della storia, nonostante siano ragazzi, sono comunque descritti nella loro forma più totale, portandoci a immaginarli esattamente lì, in quella capanna tra i giochi dell'estate. Se all'inizio caratterialmente non sembrano lasciare quell'empatia che si cerca in un thriller psicologico, in realtà pagina dopo pagina ci si apprezza i continui flashback, i piccoli salti di luce dei personaggi.

La sensazione di curiosità, di continuare a capire cosa è successo venticinque anni prima, ci porta a correre con Bebo in quel viaggio verso la Maremma. 
La scrittura diretta, il gioco dell'autore che con pochi dettagli riesce comunque a donare la sensazione di immaginare la scena, ci porta a leggere la promessa del buio con quell'ansia di, da una parte, voler finire subito la storia e dall'altra, avere la voglia di leggerla piano piano per non arrivare alla fine troppo presto. 

La promessa del buio è un thriller giovane, diretto, di impatto sulla curiosità morbosa del lettore. E' un libro fresco per l'estate, una di quelle letture che tiene impegnata la mente per qualche ora. Da lettrice accanita e maniaca dei thriller forse avrei voluto qualche suspense in più, quell'ansia da fiato sul collo, ma la lettura ne rimane piacevole comunque. 

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.