giovedì 27 settembre 2018

Forse la felicità, Egidio Mariella - Review Party -



forse la felicita'

Egidio Mariella 

Prezzo: 6,99€
Pagine: 271

Trama: Non c'è spazio per i sogni, lo sa bene Alessio, che ha smesso di credere in qualunque cosa. Non c'è tempo per arrendersi, lo sa bene Luca, che al destino non intende concedere alcuna libertà. Sullo sfondo della loro amicizia si apre uno scontro che sembra non avere né vinti né vincitori, mentre sui ricordi sparsi nella loro casa di periferia si accumula, senza sosta, quel sottile strato di polvere, all'apparenza innocuo, ma in realtà destinato a soffocare anche ogni loro desiderio. Eppure i sogni non muoiono mai. A volte, semplicemente, passano di mano.


Quando si inizia a leggere un romanzo d'esordio di un giovane autore non è sempre facile, si ha quasi quel timore di trovarsi davanti ad un libro poco valido o una storia già vissuta, eppure Forse la felicità di Egidio Mariella colpisce già dal titolo, lasciandoci la sensazione di amaro in bocca, di aver toccato il nostro punto debole: il bisogno di esser felici. 

Forse la felicità nonostante la trama confusa quasi strana, nasconde all'interno una storia attuale dove i protagonisti sono ragazzi di oggi, che posson essere tranquillamente i nostri vicini di casa. L'amicizia è la base su cui Egidio fonda le pagine del romanzo dando voce a quel sentimento così profondo che lega gli animi dei nostri protagonisti. 

Alessio e Luca sono due amici completamente diversi l'uno dall'altro, eppure il loro rapporto è così profondo che sembrano uniti da chissà quale filo invisibile. Una casa in comune, amiche bellissime e storie d'amore più o meno lunghe, è tutto ciò che accomuna questi due ragazzi. 

Come lo Yin e Yang i due ragazzi si completano; Alessio è più riflessivo e introspettivo, pessimista ferito dalla vita, non crede nell'esistenza dell'amore di quel vissero felici e contenti; Luca, invece, aspetta la sua principessa, sogna con ansia ogni loro dettaglio e sa che bene o male l'amore prima o poi arriva e arriverà anche per lui raggiungendo quel sogno tanto atteso: una famiglia. 
Ti sorprenderà, ma, a volte, i sogni si realizzano. Ci sono storie che durano per sempre.
Entrambi oramai entrati nel mondo degli adulti si ritrovano a far i conti nella sfera lavorativa. Per Alessio non è facile, mentre per Luca la strada sembra ormai spianata. Forse la felicità è un viaggio introspettivo di questi due ragazzi, un viaggio che ci porterà a sottolineare più volte le pagine, perché quasi ogni parola sembra scritta per noi, per lasciarci un messaggio che rimane impresso sulla nostra pelle.

La vita di Alessio e Luca, delle loro storie d'amore, delle loro riflessioni e sugli ostacoli che il destino li porta ad affrontare, è una vita che sembra scritta apposta per una scenografia di un film
Egidio Mariella crea personaggi veri, fatti di pelle e ossa, con caratteristiche umane che ci sembreranno uscire dalla carta e far parte della nostra vita. 
La storia viene raccontata in maniera molto delicata, il ritmo è quasi sempre lineare eppure l'attenzione non cala mai, grazie anche a quei messaggi positivi che Luca sembra sussurrarci all'orecchio. 

In Forse la felicità l'amicizia e l'amore sono la chiave di tutto, quella chiave che riesce ad aprire ogni porta. Il finale non è facile da accettare, lascia la sensazione di magone e amarezza per come la vita si sia divertita, eppure Egidio Mariella sorprende, allunga la mano e ci riporta a galla. 

Forse la felicità è un romanzo di formazione, è un romanzo nonostante tutto positivo, che lascia la sua impronta del bisogno di viaggiare, di meravigliarsi nei confronti della vita, di non perdere mai quella forza e di credere che non si è soli, mai. 






Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.