La maledizione di Solarius, Stefania Siano - Recensione -

martedì 7 aprile 2020

LA MALEDIZIONE DI 

SOLARIUS

Stefania Siano

Prezzo: 10,00
Pagine: 153

Editore: Plesio Editore

Trama: Dopo un grande successo editoriale, la vena creativa abbandona Carlo e l'autore inizia a trascorrere intere giornate chiuso nel suo studio, cercando di scrivere qualcosa che lo soddisfi. Le cose cambiano quando sua figlia immagina la storia di Solarius e della sua maledizione. L'ossessione di Carlo è così forte da vedere se stesso nei panni del protagonista e la sua vita finisce per dividersi tra la difficile routine quotidiana e l'esistenza del principe. Ma la realtà di Solarius, che ha come unico obiettivo conquistare la fredda e austera principessa Lunaris, avrà presto il sopravvento...

Ci sono autori che vorresti far diventare i tuoi migliori amici per poterli chiamare in continuazione e chiedergli qualsiasi cosa riguardo la storia e la loro immaginazione. 
Con Stefania Siano si ha esattamente questa sensazione. 
Di lei e non è una frase fatta, ne leggerei anche la lista della spesa se fosse possibile e anche lì, in qualche modo, potrei rimanerne affascinata.

L'autrice ha la possibilità di invogliare il lettore a continuare la storia e ad immaginare con lei ciò che ti racconta.

La maledizione di Solarius è un libro che sembra leggero eppure, pagina dopo pagina, ci si accorge che leggero non è, ma che riesce a lasciare il lettore la sensazione di aver letto un libro che ha catturato la sua attenzione per anni.

Il romanzo sembra avere due voci all'interno, la prima di uno scrittore che affronta il suo incubo peggiore: il blocco dello scrittore temuto da chi nelle sue storie ci vive e l'altra l'ispirazione creata dalla stessa figlia che gli racconta la storia di Solarius e la sua maledizione.

Lo scrittore rimane così incantato da questa storia che comincia a diventare lui stesso il personaggio di Solarius finendo a vivere quasi una doppia vita.

Mentre la storia si muove, il lettore ha la sensazione che l'autrice l'abbia tratto in inganno facendo diventare lui stesso il personaggio di carta e inchiostro di cui sta leggendo. 

L'esigenza di avere una storia, il blocco e il disagio vissuto dallo scrittore, l'allontanamento e la sofferenza del quasi annullarsi dalla sua famiglia, il fascino e la maledizione del principe del sole diventano tematiche importanti e con il sentore di alta letteratura. 

Lo stile narrativo così elegante e grande al tempo stesso condiziona completamente il lettore in un'esperienza che va al di là dell'ordinario, arrivando alla parola fine con la voglia interminabile di tornare indietro. 

Non lasciatevi ingannare dalla sensazione che La maledizione di Solarius sia una favola a lieto fine per bambini, Stefania Siano ha la capacità di variare lo stesso genere letterario più e più volte, portando il lettore dal fantasy al thriller psicologico in un colpo solo.

La maledizione di Solarius ti cattura e non ti lascia andare.
1 commento on "La maledizione di Solarius, Stefania Siano - Recensione - "

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.