Morgana, Simon Kansara, Stephane Fert - Recensione -

giovedì 28 maggio 2020


MORGANA

Simon Kansara, Stephane Fert

Editore: Tunuè

Trama: Privata del suo destino di regina, la sorellastra di Re Artù diventa la sulfurea fata Morgana che si erge contro la tirannia della Tavola Rotonda e le manipolazioni di Merlino il pazzo. Una moderna rilettura del ciclo arturiano, che porta al centro della narrazione la libertà e la fierezza delle donne di corte, il loro desiderio di riscatto dall'egoismo e dalla brama di potere degli uomini.





Ci sono graphic novel che leggi, guardi e dimentichi, altre, invece, che leggi guardi e rileggi ancora fino a non smettere mai. E' ciò che succede con Morgana, pubblicato dalla Tunué.
Graphic Novel dura, a tratti cruda ma allo stesso tempo intensa. 
Si rimane estasiati davanti alla ricchezza delle tavole a colori che sembrano richiamare allo stesso tempo la nostalgia, la malinconia e l'oscurità.

Le molte tonalità del blu e del viola sembrano ricordare la pittura del grande Picasso che utilizzava il blu come un colore sacro quasi che facesse eco alla morte stessa.

La graphic novel di Morgana sembra un contenitore prezioso dove già dalla prima pagina è possibile trovare la migliore riproduzione di Morgana e della sua storia così malinconica, femminile, drammatica e poetica.

Con uno stile limpido e a volte minimalista, gli autori portano le emozioni allo stremo trasmettendo così emozioni forti con poche parole. 

Gli autori proiettano il lettore davanti a strade tortuose e numerosi personaggi, dove la loro stessa esperienza sembra aprirsi di fronte ad una trama ancora più complessa e nascosta. Morgana sembra sussurrare di guardare al di là di ciò che si riesce a vedere

Ogni tavola richiama tratti nostalgici e malinconici che portano il lettore di fronte ad un destino spietato e a volte difficile da capire.

Leggendo Morgana difficilmente si riesce a smettere, diventa un circolo vizioso perché ogni disegno e ogni parola sembra in realtà nascondere altro. Ad ogni dettaglio che si visualizza si riuscirà a trovarne uno diverso. 

In quei dettagli artistici è possibile trovare rappresentazioni di altri autori che risultano un omaggio e una ricchezza in più a quella che è la graphic novel di Morgana. 
Morgana racconta la storia di una donna che ha avuto il coraggio di mettersi a nudo in un'epoca che la voleva dimenticata.

Commenta il post
Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.