The Ones, La profezia dei prescelti, Veronica Roth - Recensione -

giovedì 23 luglio 2020

THE ONES. LA 

PROFEZIA DEI 

PRESCELTI

Veronica Roth

Prezzo: 19,90€

Editore: Mondadori

Trama: Fin dalla sua prima comparsa, l'Oscuro non ha fatto che generare panico e caos. Entità malefica incredibilmente potente, ha provocato eventi catastrofici capaci di radere al suolo città intere e spezzare migliaia di vite innocenti. Gli unici in grado di sconfiggerlo, a quanto scritto in una profezia, potrebbero essere cinque ragazzini, Sloane, Matt, Ines, Esther e Albie, i Prescelti. Prelevati dalle loro case da un'agenzia governativa, vengono sottoposti a un training durissimo in cui viene insegnato loro l'uso della magia, indispensabile per affrontare la missione che li attende. La lotta con l'Oscuro prosegue per anni, ma alla fine ne escono vincitori. Tutto il mondo a questo punto può tornare piano piano alla normalità... tutti tranne loro, soprattutto Sloane, che più dei compagni fatica a rimettersi in sesto. I segreti che nasconde non solo la tengono agganciata al passato ma la allontanano inevitabilmente dalle sole quattro persone al mondo in grado di capirla. Subito dopo la celebrazione del decimo anniversario della gloriosa vittoria sull'Oscuro che vede ancora una volta riuniti i cinque Prescelti, accade l'impensabile: uno di loro muore. E quando i restanti quattro si riuniscono per celebrarne il funerale, fanno una tremenda scoperta: hanno commesso il grave errore di sottovalutare l'Oscuro. Il suo obiettivo finale, infatti, è sempre stato molto più grande di quanto loro, il governo e persino la profezia avessero previsto, e questa volta resistergli potrebbe costare a Sloane e ai suoi compagni molto più di ciò che hanno ancora da dare.

Veronica Roth accoglie il lettore con una nuova storia capace di trascinare all'interno di pagine ricche di minuziosi dettagli e pronti a lasciare senza fiato. L'autrice sembra procedere in una direzione diversa, più matura ma sempre capace di sorprendere con uno stile narrativo fluido e intenso allo stesso tempo.

Tra le pagine, il lettore si ritroverà ad assistere come ad una scenografia di un film, divenendo poi lui lo stesso protagonista. 
Veronica Roth trascina nel passato di cinque ragazzini che, ad un tratto, si ritroveranno in allenamenti particolari e lotte per la sopravvivenza. Questi ragazzi cresceranno imparando le arti magiche, imparando ad essere i Prescelti.

La guerra che si ritroveranno ad affrontare sarà quella che segnerà per sempre le loro vite e da lì il lettore inizierà a scoprire il futuro dei protagonisti che si ritroveranno davanti ad una realtà cruda e difficile da accettare.

Nonostante la storia possa dare al lettore la sensazione di trovarsi davanti a dei super eroi forse troppo giovani, in realtà l'autrice mette a suo agio il lettore lasciandogli il tempo di capire ogni personaggio e di sentirsi invogliato a proseguire.

Ogni personaggio è psicologicamente complesso, analizzato nella sua totalità e portato in luce come se fosse fatto di carne e ossa. Il loro trascorso, il loro passato che sembra scavare all'interno del loro animo, l'autrice lo fa capire nei dettagli emotivi e nelle sfumature conseguenti della guerra. 

Con La Profezia dei Prescelti, Veronica Roth porta il lettore ad entrare in mondi nuovi, ma allo stesso tempo già conosciuti, un mondo che sembra avere la struttura del classico sci- fi ma che, pagina dopo pagina, si trasforma trovando il lettore impreparato davanti a tanta bellezza.

Si nota come Veronica Roth sia riuscita ad essere attenta ad ogni dettaglio e alla cura nell'inserire un adatta ambientazione alla sua storia, come se ogni processo fosse in realtà stato già attentamente condizionato precedentemente, come se fosse stato studiato a tavolino in modo da non perdersi nessuna nozione e dettaglio.

Come un enorme puzzle, ogni tassello sembra incastrarsi perfettamente l'uno all'altro lasciando il lettore immerso nell'evocazione della storia e delle immagini che ne comporta. Un libro che colpisce e che tratta con audacia e particolarità quelli che sono i valori come amicizia e coraggio.


Commenta il post
Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.