La vita è un romanzo, Guillaume Musso - Recensione in Anteprima -

giovedì 27 agosto 2020


LA VITA E' UN 

ROMANZO

Guillaume Musso

Editore: La nave di Teseo

Trama: "Carrie, mia figlia di tre anni, è sparita mentre giocavamo a nascondino nel mio appartamento di Brooklyn." La denuncia di Flora Conway, una famosa scrittrice nota per la sua riservatezza, sembra un enigma senza soluzione. Nonostante il clamoroso successo dei suoi libri, Flora non partecipa mai a eventi pubblici, né rilascia interviste di persona: il suo unico tramite con il mondo esterno è Fantine, la sua editrice. La vita di Flora è avvolta dal mistero come la scomparsa della piccola Carrie. La porta dell'appartamento e le finestre erano chiuse, le telecamere del vecchio edificio di New York non mostrano alcuna intrusione, le indagini della polizia non portano a nulla. Dall'altra parte dell'Atlantico, a Parigi, Romain Ozorski è uno scrittore dal cuore infranto. Vorrebbe che la sua vita privata fosse metodica come i romanzi che scrive di getto, invece la moglie lo sta lasciando e minaccia di portargli via l'adorato figlio Théo. Romain è l'unico che possiede la chiave per risolvere il mistero di Flora, e lei è decisa a trovarlo a tutti i costi.

Da oggi nelle migliori librerie sarà possibile trovare il nuovo romanzo di Guillaume Musso e, grazie alla casa editrice La nave di Teseo e all'evento organizzato da Cronache di lettrici accanite, sono riuscita a leggerlo in anteprima confermando quanto l'autore sia capace di creare storie che diventano cicatrice nella pelle e nel cuore.

Autore di grande talento che riesce a catturare il lettore dalla prima all'ultima pagina, anche con La vita è un romanzo, Guillaume Musso si presenta come eroe che riesce a dar vita ad una storia che diventa un atto d'amore immenso nei confronti della letteratura.

La vita è un romanzo è un thriller psicologico che entra all'interno della mente del lettore, costruendo un silenzio quasi assordante fatto di ritmi adrenalinici alti e bassi che mostrano la maestosità di ogni pagina e allo stesso tempo la fragilità dell'animo dei protagonisti.

La vita quotidiana dei personaggi viene interrotta e la storia sembra divenire palesemente pensata per cogliere e spiazzare il lettore all'interno di una realtà riflessa di uno specchio.

I personaggi di Guillaume Musso sembrano essere simboli di libertà e gabbia allo stesso tempo, occhi glaciali che mostrano la paura. La vita di una protagonista riservata, di una scrittrice viene interrotta da un momento all'altro nel momento in cui sua figlia scompare. Come si può domare il fuoco della paura?

Pagina dopo pagina, l'autore ci porta a scoprire una trama che se all'inizio sembrava scontata ora sembra che non si possa farne a meno. Il romanzo sembra una visione di specchi dove, se il primo viene infranto, ne troviamo già subito un altro pronto a riflettere quella assurda distorsione.

Con uno stile maestoso ed impeccabile, Guillaume Musso si presenta ancora una volta come l'autore che riesce ad identificare il thriller in più generi letterari. Le immagini oniriche e le parole nascoste, trascinano il lettore all'interno di un vortice senza fine.

La vita può essere davvero un romanzo fatto di scelte? A voi l'ardua sentenza e la lettura di tale visione. 
1 commento on "La vita è un romanzo, Guillaume Musso - Recensione in Anteprima - "
  1. Amo Musso e non sapevo di questa sua nuova pubblicazione. Spero di leggerlo presto anche io 🤗🤗

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.